sintomidamoreSintomi d’amore – Ed. Cortina

 

Chi è oggi l’ amante? E chi l’ amato? Sentimento basilare dell’ essere umano, l’ amore va certo al di là delle mode culturali: i suoi “sintomi” – batticuore, desiderio, eccitamento – sono apparentemente sempre gli stessi, ma i “contenuti” che li determinano sono strettamente correlati alle modificazioni socio-culturali. Ad esempio, la dedizione sacrificale femminile, una volta identificata con l’ amore ed esaltata come “vocazione”, ora può di diritto essere considerata una forma deviata dell’ amore, così come, specularmente, la protettività paternalistica del maschio. E ancora, “l’amore libero” professato negli anni Settanta come superamento dell’ equazione coppia-possesso oggi verrebbe considerato un segno di immaturità, di incapacità a far coincidere amore paternale e amore erotico. Da questo punto di vista , la soggettività di ciò che ogni individuo considera amore è sottoposta a una griglia di valori legata al clima culturale dell’ epoca. Riflettendo sull’ amore – nel senso più ampio del termine – in quanto indicatore di trasformazione sociale e individuale, gli autori dei saggi raccolti nel volume (Vanna Berlincioni, Silvia Corbella, Gabriella Mariotti, Sandro Panizza, Silvio Zucconi) tracciano le coordinate della griglia odierna descrivendoci le figure, oggi, dell’ amante e dell’ amato, le forme di innamoramento, di condivisione e di solidarietà, indagando il rapporto tra amore e dimensione collettivo-culturale (innanzitutto la famiglia), esplorando le differenze di significato del concetto d’ amore nelle culture non occidentali e approfondendo due significati aspetti patologici del rapporto d’ amore: la dipendenza e la perversione sessuale.  

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail