RIPENSARE L’OSSERVAZIONE

CONVERSAZIONI IMPLICITE NEL SOGNO, IN PSICOTERAPIA E NELL’ESPERIENZA

 

Convegno Gli Argonauti 2017. Evento con crediti ECM

Sabato 2 dicembre 2017
Teatro Ruzante – Riviera Tito Livio, 45 – Padova

 

La psicoterapia psicoanalitica, con le sue caratteristiche teorico-tecniche fondamentali, appare tesa non solo a far emergere ciò che era inconscio, quanto a costruire un nuovo modo di osservare e significare la dimensione intimo-relazionale e universale della vita, di affacciarsi attenti e accoglienti su quanto avviene.

Nella psicopatologia, dove l’area preconscia è più assottigliata, carente, o gravemente lacunosa, lo sguardo aperto sul sé e sulla realtà esterna perde il potenziale costruttivo. L’universo ossessivo è dominato dall’osservazione controllante e sterile. Il depresso interiorizza uno sguardo ipercritico. Nella paranoia vi è la proiezione di un occhio minaccioso, mentre nella psicosi, la visione frammentata porta il soggetto, sperduto, a cercare indizi rivelatori di una realtà occulta.

Nel teatro del sogno, la sospensione del rapporto con la realtà e del controllo del Super-Io, fisiologicamente offerta dal sonno – dall’isolamento e dall’alterazione dello stato di coscienza – permette al preconscio di mettere in scena l’immaginario irrappresentabile e inconoscibile per il sognatore. Il sé sognante, simultaneamente più ingenuo e disinibito di quanto lo stato di coscienza della veglia sia, grazie alla perdita delle facoltà della coscienza logica razionale e moralistica, può abbandonarsi alla drammatizzazione, subirla. Può accettare e accogliere, come possibili, immagini e scene bizzarre, grottesche e drammatiche, anche insostenibili per l’io della veglia.

La possibilità di ricostruire/costruire un processo osservativo capace di leggere la realtà senza schemi rappresentazionali pre-giudiziali, rigidi ed afosi, e di risignificare ciò che accade, costruendo nuove metafore interpretative insature, è dimensione della vita dell’uomo, espressa nelle molteplici manifestazioni del suo pensiero – filosofia, poesia, teatro, arte – che può essere preservata, riconquistata, se si persegue il cammino di liberazione per via del levare. Se si persegue il dialogo creativo tra soggetto e oggetto, come nel modello della persona, concepito da Davide Lopez: condizione dell’essere che è tempo vissuto, dimensione universale e presenza che costruisce per se stessa una forma.

 

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

 

08.30 Accoglienza e registrazione
09.00 Presentazione Associazione e Rivista: Silvia Caldironi
Presentazione Convegno: Elena Rossi
09.15 Apertura lavori: Paolo  Santonastaso
09.30 Inizio lavori
Chairman: Carla Cremonese
Moderatore: Adriano Legacci
09.40 – 10.15 “Da incubo a sogno. L’osservazione si trasforma e trasforma”.
Loretta Zorzi Meneguzzo
10.15 – 10.50 “L’osservazione come orogenesi del legame originario
(il contributo della critica letteraria di Yves Bonnefoy
alla clinica)”.  Luigi Boccanegra
10.50 – 11.30 “Noi siamo un dialogo”. Giovanni Stanghellini
11.30 – 12.30 Discussione
Pausa pranzo

 

14.30 Ripresa lavori
Chairman: Alessandra Capani
Moderatore: Franco Fornari
14.30 – 15.15 “Protocolli onirici tra Omero e Adorno”. Umberto Curi
15.15 – 15.45 “L’osservazione psicoanalitica: controtransfert e vincolo”.
Lucia Balello, Raffaele Fischetti, Fiorenza Milano
15.45 – 16.15 “Ammirare il gruppo”.  Enrico Stenico
16.15 – 17.30 Discussione
17.30 Conclusione del Convegno e questionari ECM

Sono previsti  ECM per i partecipanti

 

Responsabile Scientifico
Rossi E.

Segreteria Scientifica
Silvia Caldironi, Alessandra Capani, Carla Cremonese,  Franco Fornari, Adriano Legacci, Fiorenza Milano, Giovanni Sinico, Enrico Stenico,  Loretta Zorzi Meneguzzo

Segreteria Organizzativa
Libra Provider, Dimmi Consulenze e Comunicazione,

Con il patrocinio di:

Comune di Padova Università degli Studi di Padova Dipartimento di Neuroscienze, Ordine degli Psicologi del Veneto, Pagine Blu degli Psicologi Psicoterapeuti

 

 

QUOTA DI ISCRIZIONE (IVA INCLUSA)

PRIMA DEL 20/11/2017                                               DOPO IL 20/11/2017

Senza ECM CON ECM Senza ECM Con ECM
Professionisti 100,00 125,00 135,00 155,00
Associati 70,00 90,00 95,00 110,00
Studenti e Specializzandi 55,00 75,00

 

Per informazioni, iscrizione e pagamento quota

Dimmi Consulenze e Comunicazione
Tel: +39 347 8360254 Fax: 049 692598
Email: dimmiconsulenze@gmail.com
IBAN: IT32G0503412119000000001545

Numero di posti limitato (180).

L’iscrizione si intende completata solo dopo l’invio del modulo di iscrizione e copia del bonifico tramite fax o mail a Dimmi Consulenze e Comunicazione.

 

Iscriviti compilando il modulo  online

oppure

Scarica il modulo di iscrizione e invialo via fax o email

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail